Dott. Roberto Marconi - Via Como, 73 - 30027 San Donà di Piave (VE)
amb.chirurgico-dermatologia-marconi

Estetica Corpo

Trattamenti estetici per migliorare il problema della celluliteLa pannicolopatia edemato-fibro-sclerotica (P.E.F.S.), conosciuta più comunemente come CELLULITE, è determinata da una malattia del tessuto sottocutaneo che va da semplici stati di ritenzione idrica (edema) a fasi gradualmente ingravescenti, fino alla fibrosi e alla sclerosi dei tessuti. La causa scatenante è il malfunzionamento della microcircolazione del tessuto adiposo.

Circa l’80% delle persone affette è rappresentato da donne e i distretti corporei maggiormente interessati sono i glutei, l’addome, le cosce, le ginocchia, i polpacci e le braccia. Le aree colpite appaiono più turgide ed acquisiscono il tipico aspetto a buccia d’arancia e col progredire della malattia, si arriva alla formazione di veri e propri noduli a volte dolenti.

I fattori che portano all’alterato funzionamento del microcircolo sono suddivisi in predisponenti (genetica, razza di appartenenza, familiarità, sesso) e scatenanti (pubertà, gravidanza, assunzione di pillola anticoncezionale, obesità, disturbi ormonali, alimentazione scorretta, fumo, sedentarietà, abbigliamento eccessivamente attillato, postura scorretta).

Trattamenti per migliorare la cellulite:

  • Prevenzione con eliminazione dei fattori aggravanti
  • Dieta equilibrata, bere molta acqua, attività fisica regolare
  • Carbossiterapia
  • Intralipoterapia
  • Mesoterapia
  • Filler con Acido Ialuronico (Macrolane ®) e subcision

Terapie contro il grasso localizzatoDefinito anche adiposità localizzata è dovuto a un aumento in volume (ipertrofia) e in numero (iperplasia) delle cellule adipose in specifiche zone del corpo. Le aree solitamente più interessate differiscono tra i due sessi, è generalmente più colpita l’area dell’addome nell’uomo e le anche, i glueti e le cosce nella donna. La formazione dei depositi di grasso è possibile anche seguendo un’alimentazione salutare svolgendo attività fisica regolare.

I fattori responsabili della formazione del grasso localizzato sono rappresentati da predisposizione genetica, alterazioni ormonali, ridotta attività fisica, età e cattiva alimentazione.

Questa condizione generalmente precede e favorisce la comparsa della cellulite nelle aree interessate.

Trattamenti per la riduzione del grasso localizzato:

  • Intralipoterapia
  • Dieta adeguata e attività fisica regolare
  • Carbossiterapia

Trattamenti di medicina estetica: risolvere i problemi di collo e Dècolletè.Contrastare l'invecchiamento di collo e décolleté è determinato da due classi di fattori: intrinseci, dovuti al passare del tempo e portano all'invecchiamento , il maggior responsabile è l’esposizione alla luce solare che determina l'invecchiamento detto appunto fotoinvecchiamento.

Il tutto si manifesta con:

  • Comparsa di macchie sulla pelle
  • Aumento e dilatazione dei capillari
  • Presenza di micro rughe e rughe
  • Diminuzione del tono della cute
  • Riduzione dell’elasticità

Durante la visita, siamo in grado di valutare la gravità dell’ inestetismo e di consigliare il trattamento che più efficace per il paziente.

eliminare le MACCHIE con efficacia  grazie alla laserterapia o  ai peeling , mentre per le alterazioni vascolari dei capillari si possono utilizzare sia laserterapia che luce intensa pulsata medicale.

Se invece noti la riduzione del TONO della pelle e delle MICRORUGOSITÀ del collo e del solco del seno possiamo trattare con biorivitalizzazione, utilizzo di fili biostimolanti in polidiossanone (PDO), con il plasma ricco di piastrine (PRP), con la carbossiterapia e con il fotoneedling.

Le RUGHE più profonde e quelle trasversali del collo (collare di venere) possono migliorare con l’utilizzo di acido ialuronico e/o proteina botulinica.

La flaccidità del collo che determina l’inestetico DOPPIO MENTO è affrontata in modo efficace con i fili silhouette soft ®, che danno un effetto lifting visibile.

Trattamenti per ottenere un vero e completo ringiovanimento del collo e dècolletè:

  • Laserterapia per le macchie
  • Laserterapia per i capillari
  • Luce Intensa Pulsata Medicale
  • Peeling Chimico
  • Biorivitalizzazione
  • Fili Biostimolanti (PDO)
  • Fotoneedling
  • Fili Silhouette Soft ®
  • Carbossiterapia
  • Filler con Acido Ialuronico
  • Botulino
  • Plasma Ricco di Piastrine (PRP)

Problemi estetici delle mani: i giusti trattamenti per risolverli.Prenditi cura delle tue mani combattendo gli inestetismi del tempo.

La pelle delle mani nel tempo tende a  diventare sottile e si evidenziano vasi sanguigni, articolazioni e ossa insieme alla comparsa delle tipiche macchie brune sul dorso delle mani.

I migliori risultati per il trattamento delle MACCHIE si ottengono mediante l’uso di laserterapia e luce intensa pulsata medicale.

TURGORE della pelle e le RUGHE SUPERFICIALI si possono curare grazie alla  biorivitalizzazione e l’utilizzo di fili riassorbibili biostimolanti in polidiossanone (PDO).

Per ridonare volume alle mani che risultano svuotate, il trattamento di elezione è il riempimento con acido ialuronico o con Radiesse®.

Di seguito i trattamenti per ottenere un vero e completo ringiovanimento delle mani:

  • Laserterapia per le macchie
  • Luce Intensa Pulsata
  • Fotoneedling
  • Biorivitalizzazione
  • Fili Biostimolanti (PDO)
  • Filler con Acido Ialuronico
  • Radiesse®

Interventi non chirurgici per correggere inestetismi braccia e cosceAnche l'interno delle braccia e l'interno cosce subiscono l’inevitabile effetto del tempo che si manifesta con aumento del rilassamento di queste aree. Le persone che sono colpite da questo inestetismo vivono con imbarazzo tale situazione.

La pelle rilassata assume un aspetto flaccido, e compaiono sgradevoli grinze dovute all’assottigliamento della cute. Il tutto si traduce in un notevole problema estetico.

I fattori determinanti sono rappresentati da: dieta squilibrata, attività fisica scarsa o assente, costituzione genetica e invecchiamento fisiologico. L’insieme di queste cause porta ad una riduzione delle fibre collagene, con conseguente diminuzione del tono e dell’elasticità della pelle.

Le tecniche non chirurgiche disponibili per correggere questo inestetismo stimolano la formazione di nuovo collagene e provocano la contrazione delle fibre elastiche esistenti, riducendo il rilassamento e aumentando la consistenza della pelle. L’effetto finale è un rassodamento progressivo dell’interno braccia e cosce senza la necessità di interventi chirurgici che lasciano, di conseguenza, cicatrici inestetiche e visibili.

Trattamenti per rassodare l’interno braccia e l’interno cosce:

  • Fili Biostimolanti (PDO)
  • Biorivitalizzazione
  • Plasma ricco di piastrine (PRP)
  • Carbossiterapia

Trattamenti per rassodare la panciaIl rilassamento dei tessuti addominali è frequente sia negli uomini che nelle donne.

Le origini sono collegabili alla costituzione o all’età,  può comparire dopo la gravidanza, interventi chirurgici o dimagrimento importante, senza supporto di attività fisica. Stile di vita scorretto, sedentarietà e dieta povera di proteine e ricca di carboidrati favoriscono il rilassamento della parete addominale.

Altri inestetismi che possono comparire sulla zona addominale, in associazione o meno con la flaccidità della pelle, sono la formazione di grasso localizzato e la comparsa di cellulite.

Trattamenti per rassodare la pancia:

  • Dieta equilibrata e attività fisica adeguata e regolare
  • Carbossiterapia
  • Fili Biostimolanti (PDO)
  • Silhouette Soft ®

Il laser è molto sicuro ed efficace nella rimozione permanente dei peli superflui (epilazione permanente) di tutte le aree corporee, inclusi baffetti, mento, gambe, inguine, ascelle e anche, negli uomini, aree più ampie quali la schiena, il torace e la nuca.Per epilazione si intende l’asportazione del pelo e di tutte le sue parti inclusa la radice e può essere transitoriao permanente grazie all'utilizzo di laser o luce pulsata. Si differenzia dalla depilazione, atto mediante il quale il pelo viene tagliato a livello della sua uscita dalla pelle.

La richiesta di epilazione mediante laser o luce intensa pulsava medicale sia degli uomini che delle donne è in costante aumento per motivi igienico-sanitari  e per motivi puramente estetici.

Il laser è considerato un metodo efficace per liberarsi definitivamente dalle fastidiose depilazioni ricorrenti e dai peli incarniti (che favoriscono la formazione di macchie scure sulla pelle).

Il laser è capace di ottenere l'epilazione permanente, la luce che emette è in grado di colpire selettivamente la melanina presente nel pelo.

L'epilazione laser può essere effettuata in praticamente tutte le parti del viso e del corpo: labbro superiore per eliminare i cosidetti " baffetti ", mento, sopracciglia, ascelle, braccia, attorno ai capezzoli, schiena, inguine, zona perianale, cosce e gambe. Quanto più grossi e più scuri sono i peli, come ad esempio quelli dell’inguine e delle ascelle, migliori sono i risultati, perché maggiore è la concentrazione di melanina.

Comunque, in modo generale, l’epilazione laser può promuovere una riduzione progressivamente definitiva di circa 80% dei peli della zona trattata.
I risultati finali possono variare in base al fototipo, poiché i pazienti di pelle più scura hanno bisogno di un maggior numero di sedute, così come a seconda della zona da trattare.

Il trattamento è INEFFICACE sui peli chiari o bianchi e non può essere realizzato in pazienti abbronzati, dovuto al rischio maggiore di formazione di macchie post-trattamento. Nei casi in cui il paziente abbia un disturbo ormonale responsabile della crescita eccessiva di peli, questo dovrà essere trattato prima del trattamento.

In media sono sufficienti da 3 a 6 sedute per ottenere un risultato efficace e queste vengono effettuate ad un intervallo di circa 30 a 40 giorni l'una dall'altra.

Trattamenti per ottenere la rimozione dei peli superflui:

  • Laserterapia per epilazione permanente
  • Luce Intensa Pulsata Medicale

Trattamenti estetici contro la sudorazione eccessivaL’iperidrosi o eccessiva produzione di sudore è una patologia che affligge circa 3 persone su 100 ed è dovuta a scorretto funzionamento del meccanismo responsabile della regolazione della temperatura corporea, dell’attività del sistema nervoso simpatico e delle ghiandole sudoripare.

La sudorazione è considerata eccessiva quando supera la quantità di sudore che ci si a-spetta in base all’ambiente in cui si trova l’individuo, ed è un disturbo invalidante che crea disagio per numerose attività della vita quotidiana.

La secrezione di sudore fisiologica è indotta da stimoli termici e da emozioni più o meno intense e può manifestarsi su tutta la pelle, ma soprattutto sui palmi delle mani, sulle piante dei piedi, sulle ascelle e sulla fronte.

In base alle cause scatenanti l’iperidrosi può essere suddivisa in:

  • Iperidrosi primaria (o iperidrosi essenziale o iperidrosi idiopatica)
  • Iperidrosi secondaria, dovuta a una determinata patologia.

L’iperidrosi primaria è la forma più frequente. L’iperidrosi secondaria può essere loca-lizzata o generalizzata ed è dovuta a diverse cause: malattie del sistema nervoso centrale o periferico, malattie del sistema endocrino (ipertiroidismo, diabete, ipoglicemia); tumori maligni (leucemia, linfoma); patologie psichiatriche, genetiche, malattie dermatologiche, obesità, menopausa, ed alcuni farmaci.

L’iperidrosi primaria non ha una causa conosciuta, ma esistono probabilmente fattori ge-netici che predispongono il soggetto a svilupparla. È presente familiarità (altro soggetto del nucleo familiare affetto) in circa 25% dei pazienti. I sintomi iniziano durante l’infanzia o l’adolescenza e persistono per anni; può esserci un miglioramento spontaneo occasionale dopo i 35 anni. Le zone del corpo più colpite sono le mani (iperidrosi palmare), i piedi (iperidrosi plantare) e le ascelle (iperidrosi ascellare) e la sudorazione si aggrava con le temperature elevate, con lo sforzo fisico e con l’ansia e lo stress.

L’iperidrosi palmare è considerata la forma più fastidiosa, poiché nei casi più gravi le mani arrivano addirittura a gocciolare, richiedendo l’uso frequente di asciugamani. Questo disturbo limita le persone affette sia nella vita professionale che nella vita sociale, trasformando un semplice gesto come stringere la mano a qualcuno in un disagio molto imbarazzante. Anche l’iperidrosi ascellare causa molti disagi, poiché lascia sgradevoli aloni di sudore sugli abiti, aumentando inoltre la possibilità di comparsa micosi (infezioni da funghi).

Trattamenti per combattere la sudorazione eccessiva:

  • Antitraspiranti (cloruro d’alluminio)
  • Ionoforesi
  • Botulino (l’effetto dura da 2 a 8 mesi)
  • Chirurgia

Correzione problema smagliature: rimedi in medicina esteticaDenominate anche striae distensae sono delle cicatrici interne alla cute dovute a rottura delle fibre elastiche del derma. L’aspetto è in relazione all’età della smagliatura: inizialmente il colore è rosso/violaceo, col passare del tempo diventano bianche e lucide.

Colpiscono maggiormente le donne, ma possono essere presenti anche negli uomini e le aree più interessate sono: seno, addome, glutei, fianchi e cosce. Appaiono di solito durante l’adolescenza, durante e dopo una gravidanza o in seguito ad aumento repentino di peso. Possono anche essere conseguenti all'utilizzo di farmaci per lunghi periodi (es.cortisonici).

Si formano quando la pelle subisce uno stiramento per eccessiva tensione e conseguente rottura delle fibre elastiche presenti nel derma.

Per prevenirne la formazione è consigliato utilizzare creme in grado di migliorare l’elasticità e la tonicità cutanee, praticare attività sportiva, mantenere una corretta alimentazione e bere acqua in quantità adeguata.

Quando le smagliature appaiono rossastre (recenti) i trattamenti risultano più efficaci. Si rivela fondamentale rivolgersi ad uno specialista esperto il prima possibile, poco dopo la loro comparsa, affinché lo stesso possa valutarle ed indicare la terapia più appropriata, tenendo conto della localizzazione, estensione, causa e tipo di smagliatura.

Trattamenti per migliorare le smagliature:

  • Farmaci locali e creme idratanti
  • Carbossiterapia
  • Microneedling
  • Peeling Chimico
  • Laserterapia

Correzione inestetismo cicatrice su pelle, i rimedi in chirurgia estetica come Fotoneedling, Microneedling, Laserterapia.La cicatrice è un segno visibile sulla pelle che si crea in seguito alla rimarginazione di una ferita. È composta da tessuto fibroso formatosi per riparare una lesione (patologica, traumatica, chirurgica) che coinvolge la struttura cutanea intera con distruzione del derma.

La qualità della cicatrizzazione è condizionata da fattori genetici, dal tipo di trauma che ha prodotto la ferita e dalla condotta del paziente durante la fase di guarigione. In alcuni casi il processo di cicatrizzazione può alterarsi producendo cicatrici patologiche ed eventuali ripercussioni di carattere estetico e funzionale.

Esistono quattro tipi di cicatrici patologiche: cicatrice ipertrofica, cheloide, cicatrice atrofica e cicatrice retratta.

Le cicatrici ipertrofiche appaiono come una rilevatezza rossa e normalmente non oltrepassano i limiti della cicatrice iniziale. Possono comparire dopo 1 o 2 mesi dalla guarigione e determinare prurito.

I cheloidi sono delle cicatrici ipertrofiche che si estendono oltre la sede della ferita originaria. In alcuni casi presentano propaggini simili a chele. La loro consistenza è compatta o dura e il loro colore è come quello della pelle normale, potendo variare dal rosso al bluastro. Esistono sedi che presentano una maggiore suscettibilità allo sviluppo di cheloidi come lobi auricolari, spalle, dorso e torace.

Le cicatrici atrofiche si presentano come depressioni causate dalla perdite del tessuto dermico ed assottigliamento dell’epidermide. Un tipico esempio è rappresentato dalle cicatrici dell’acne e quelle da ustione. In particolare su quest’ultime è favorita l’insorgenza di un tumore cutaneo di istotipo squamoso che si chiama carcinoma spinocellulare.

Le cicatrici retratte si caratterizzano per retrazione della cute e le aree maggiormente interessate dalla loro formazione sono rappresentate dalle articolazioni sottoposte a continua flessione ed estensione. Oltre ad un problema di natura estetica, la loro presenza genera deficit funzionali soprattutto quando localizzate agli arti superiori, inferiori e la mano.

Trattamenti per la correzione delle cicatrici post-chirurgiche o traumatiche:

  • Fotoneedling
  • Microneedling
  • Farmaci locali
  • Iniezione intralesionale di corticosteroidi
  • Laserterapia
  • Escissione chirurgica

Recapiti ed orari

Tel. (+39) 0421-631838

Cell. (+39) 348 2925166

Orario di apertura

Lun — Ven: 09:00 — 19:00, Sabato: CHIUSO

Dermatologia Marconi - Medico chirurgo

Via Como, 73 - 30027 San Donà di Piave (VE)

Chiudi il menu
WhatsApp WhatsApp chat